Standing there (where Time has stopped).

“Secrets in here
claim no belonging”

Nell’impossibilità del contatto reale ci beiamo ad occhi chiusi,
(immaginando) che quello percepito al di là dei sensi possa essere un possibile efficace surrogato,
di quelli senza effetti collaterali o indesiderate sorprese.

Oltre il mutare delle Stagioni ci resta la consapevolezza del nostro immobile attendere:
così ci illuderemo di avanzare nella stasi di memorie condivise che mai sfioriranno,
accompagnandoci tra la solitaria sequenza di eventi che lambirà i nostri fianchi.

Il persistere del ricordo amplificato della percezione extrasensoriale:
questi i testimoni
(gli unici)
che possiamo ora condividere.

Così è e sarà,
fino a quanto il Tempo non tornerà a scorrere prosperoso,
come linfa diretta verso opportunità che si incastreranno alla perfezione nell’affinità delle nostre ritmiche.

“A choice has been turned down
Emptier Still”

Nota: nel virgolettato due brevi estratti da “Emptier Still” – Dark Tranquillity, dall’album Haven, 2000.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...